News - Associazione Culturale Santa Lucia - Cervaro

Associazione Culturale Santa Lucia News->Rappresentazioni Teatrali   
LA FESTA DELLA STAZIONE

LA FESTA DELLA STAZIONE
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
martedì 8 Agosto 2017 - Santa Lucia (Cervaro)
presso il piazzale antistante la chiesa di "Santa Lucia"
inizio ore 20:30;
  Locandina   

(Foto della Serata)



       Puntuale all’appuntamento estivo, l’Associazione Socio-Culturale Santa Lucia ripropone, per la dodicesima volta, “il teatro dei luoghi”.

       L’avvenimento storico ricostruito, secondo la tradizione della compagnia teatrale “ Alla ricerca delle nostre radici”, è l’inaugurazione della stazione di Fontanarosa, nel 1950, che rappresentò per la zona un grande balzo nella civiltà. Dai ricordi di chi allora c’era e ancora c’è oggi, viene riproposta la festa che la gente semplice del luogo preparò per l’occasione: gli intrattenimenti offerti agli intervenuti, personaggi politici di alto livello, e alla popolazione accorsa numerosa. Un vero e proprio tuffo nel passato, il quale dimostra ancora una volta come le semplici storie della gente comune siano intrecciate alla Storia ufficiale, con dialoghi immaginati sì, ma basati su una profonda, affettuosa conoscenza delle persone protagoniste che, insieme alla popolazione tutta, generosa, cordiale e genuina, hanno “ fatto” la storia della nostra terra. L’uso del dialetto locale, con la sua immediatezza, renderà la rappresentazione viva e verace. .

      Il tutto magistralmente interpretato dai nostri attori dilettanti, i quali, essendo ‘del luogo’, aggiungono alla bravura recitativa l’incanto dell’immediatezza comunicativa del dialetto locale.

  



Da Franco, Venerdì, 28 Luglio 2017 05:16, Commenti(0), Leggi tutto
Tuost co Tuost

TUOST' CO' TUOST'
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Giovedì 6 Agosto 2015 - Santa Lucia (Cervaro)
presso il piazzale antistante la chiesa di "Santa Lucia"
inizio ore 20:30;
  Locandina   

(Foto della Serata)



       Puntuale all’appuntamento estivo, l’Associazione Socio-Culturale Santa Lucia ripropone, per la dodicesima volta, “il teatro dei luoghi”.

       “Tuost’ co’ tuost’” è un detto dialettale che nella zona di Trocchio viene citato spesso, per indicare lo spirito con cui ci si oppone con testardaggine a chi si è impuntato su un’idea o un comportamento senza sentire ragioni. E viene citato perché è qui che è stato coniato, quasi cento anni fa, in un clima di discordia familiare che oggi fa sorridere, ma allora appariva come una specie di tragedia per i protagonisti della vicenda rappresentata. Si potrebbe dire che il fatto rappresenta la crisi della famiglia patriarcale, forse il punto di svolta di un’usanza che è andata via via estinguendosi nelle nostre campagne, ossia la convivenza del figlio sposato nella casa paterna. Gli attori della compagnia “ Alla ricerca delle nostre radici”, attraverso scenette esilaranti e utilizzando come al solito il vernacolo locale, colorito e verace, ci presentano appunto le nostre radici, umili, ma schiette e veraci. .

      Il tutto magistralmente interpretato dai nostri attori dilettanti, i quali, essendo ‘del luogo’, aggiungono alla bravura recitativa l’incanto dell’immediatezza comunicativa del dialetto locale.

  



Da Franco, Giovedì, 23 Luglio 2015 08:15, Commenti(0), Leggi tutto
ROMETTA E GIULIEO

ROMETTA E GIULIEO
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Giovedì 8 Agosto 2013 - Santa Lucia (Cervaro)
presso la fontana, in località Arcieri a 300m dalla sede dell'Associazione Culturale "Santa Lucia"
inizio ore 20:30;
Articolo Locandina Articolo Articolo

(Foto della Serata)



       Puntuale all’appuntamento estivo, l’Associazione Socio-Culturale Santa Lucia ripropone, per la decima volta, “il teatro dei luoghi”.

       La compagnia teatrale amatoriale dell’Associazione Socio-Culturale Santa Lucia, in occasione del decennale della sua nascita, si è data un nome: “ Alla ricerca delle nostre radici”. Già il nome indica il contenuto che caratterizza ogni opera portata sulla scena dal 2004 ad oggi: come eravamo, come e chi siamo stati, da dove siamo partiti, quante ne abbiamo passate… e come abbiamo reagito. Sì, perché la vita, si sa, non è quello che ti accade, ma come reagisci a quello che ti accade. Con la rappresentazione “ Rometta e Giulieo” vedremo come reagirono due innamorati a una storia d’amore non accettata dalla famiglia di lei. Protagonista, però, non è la coppia, ma il contesto sociale di quel lontano 1928 . Contesto che affiora, in tutta la sua connotazione culturale, dai dialoghi, facendo da cornice alla trama. Ed ecco l’onestà, i sotterfugi, le furbizie, la saggezza, l’ingenuità , in una parola, “la storia” della contrada emergere dalle situazioni, che a volte possono apparire rocambolesche, eppure, nel teatro della vita santaluciana, sono realmente accadute. E il dialetto le rende ancor più veritiere, perché con tale linguaggio accaddero. .

      Il tutto magistralmente interpretato dai nostri attori dilettanti, i quali, essendo ‘del luogo’, aggiungono alla bravura recitativa l’incanto dell’immediatezza comunicativa del dialetto locale.

  



Da Franco, Lunedì, 24 Giugno 2013 14:04, Commenti(0), Leggi tutto
Lontana America 2012

LONTANA AMERICA
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Mercoledì 8 Agosto 2012 - Santa Lucia (Cervaro)
presso la fontana, in località Arcieri a 300m dalla sede dell'Associazione Culturale "Santa Lucia"
inizio ore 20:30;
Articolo Locandina Articolo Articolo

(Foto della Serata)



       Puntuale all’appuntamento estivo, l’Associazione Socio-Culturale Santa Lucia ripropone, per la nona volta, “il teatro dei luoghi”.

       Ancora una volta, un episodio veramente accaduto diventa l’occasione per inserirvi uno spaccato di vita del tempo. E’ il 1912, uno degli anni in cui si raggiunse il picco dell’emigrazione in Italia. Debellato il brigantaggio, si cercò un altro modo di sfuggire alla miseria e all’ingiustizia sociale. E si scelse la via della lontana America, eterno miraggio italiano che resiste ancora oggi. Anche dalla piccola contrada di S. Lucia partirono alcuni intraprendenti e coraggiosi uomini, spinti dal bisogno sì, ma anche da un certo ‘spirito di Ulisse’, unito però al senso di fatalismo che sempre accompagna chi cerca di dare una svolta decisiva alla propria vita. E nella svolta decisiva…c’entra anche il Titanic, di cui ricorre quest’anno il centenario.

       E’ l’ennesimo tassello del puzzle della nostra storia, e servirà a rinvigorire ricordi trasmessi dalla memoria storica che aleggia in ogni famiglia, a volte in forma di aneddoto, a volte quasi di leggenda; servirà, soprattutto, a ‘vedere’ coi propri occhi com’era la vita giusto un secolo fa: usi, costumi, problemi, sciagure, fortune, usanze e credenze, ingenuità e arguzie.

      Il tutto magistralmente interpretato dai nostri attori dilettanti, i quali, essendo ‘del luogo’, aggiungono alla bravura recitativa l’incanto dell’immediatezza comunicativa del dialetto locale.

  



Da Franco, Mercoledì, 11 Luglio 2012 12:31, Commenti(0), Leggi tutto
Teatro 2011

A CHIGL' AT' MUNN'
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Giovedì 11 Agosto 2011 - Santa Lucia (Cervaro)
presso la fontana, in località Arcieri a 300m dalla sede dell'Associazione Culturale "Santa Lucia"
inizio ore 20:30;
Articolo Locandina Articolo

(Foto della Serata)

Ancora, come al solito, il teatro santaluciano propone un tuffo nel passato, anche se il titolo “A chigl’at’ munn’” potrebbe far pensare al futuro. Invece, proprio di passato si tratta, perché i personaggi delle nostre precedenti rappresentazioni sono stati immaginati in Paradiso in una sorta di visione dantesca.

Il nostro novello Dante arriva nell’ aldilà e vi incontra il suo amato maestro e tanti paesani, anche quelli che non si aspettava di trovare lì, ma la giustizia divina, si sa, misura con un metro diverso da quella umana. Dalle loro chiacchierate emergono piccole storie, tutti tasselli con cui ricostruire il puzzle della storia della nostra contrada, la sua evoluzione, la sua emancipazione… in modo che, da sperduto villaggio rurale qual era, oggi la contrada di S. Lucia è entrata a far parte, fattivamente, del villaggio globale che è il mondo..

Scenette esilaranti, che ricostruiscono fatti realmente accaduti, si alternano a momenti di riflessione. Il tutto condito dal dialetto locale che dà colore e vivacità all’azione e spontaneità e veridicità agli interpreti, tutti dilettanti appassionati che calcano le scene ormai con disinvoltura.

  



Da Franco, Venerdì, 22 Luglio 2011 15:29, Commenti(0), Leggi tutto
STORIE D'AMORE E D'ONORE

STORIE D'AMORE E D'ONORE
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Sabato 7 Agosto 2010 - Santa Lucia (Cervaro)
presso la fontana, in località Arcieri a 300m dalla sede dell'Associazione Culturale "Santa Lucia"
inizio ore 20:30;
(Foto della Serata)

Foto Foto

La compagnia di attori dell'Associazione culturale Santa Lucia continua a percorrere la strada della memoria presentando "Storie d'amore e d'onore", storie realmente accadute negli anni venti del secolo scorso e conservate nella memoria dell'ultracentenario della nostra contrada: giovani innamorati che tornano a casa dopo una fuga d'amore, corteggiatori accaniti e focosi che ricorrono all'arma, chi della parola e chi del rasoio, per farsi strada nel cuore dell'amata, vecchie coppie che battibeccano nel crepuscolo dell'amore maturo...E', come al solito, l'anima della contrada che emerge preponderante,con il suo modo di concepire l'amore e l'onore, ma anche la politica e la cultura, le relazioni e le passioni. Insomma una sorta di anamnesi delle condizioni socio-economiche del periodo nella piccola contrada di Santa Lucia.

Il tutto nella colorita, unica lingua dei nostri padri, lingua da non perdere e da salvaguardare, perchè più cresce la globalizzazione più cresce il valore locale.

 
  



Da Franco, Giovedì, 22 Luglio 2010 17:49, Commenti(0), Leggi tutto
Rappresentazione Teatrale 2009

LA NOTTATA
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Domenica 9 Agosto 2009 - Santa Lucia (Cervaro)
presso la fontana, in località Arcieri a 300m dalla sede dell'Associazione Culturale "Santa Lucia"
inizio ore 20:30

(Foto della Serata)

(Articolo sul giornale)

Il consueto appuntamento con il teatro dialettale, preparato dai soci dell’Associazione Culturale Santa Lucia, si rinnova quest’anno con “La Nottata”, secondo la formula originale del teatro dei luoghi.

Con "La nottata"  continua la saga della contrada, basata su ricordi, testimonianze, indizi.

Questa volta il teatro dei luoghi rappresenta una situazione standard del 1950, quando la guerra era passata da un quinquennio e si cercava di dimenticarne gli orrori e i dolori.

La nottata che si faceva vicino alla salma era una forma di creanza e, anche se serviva a fare compagnia ai familiari, a dare conforto e sostegno al loro dispiacere, spesso si trasformava in un momento di evasione, quasi ad esorcizzare la paura della morte, se questa arrivava al tempo "giusto", per ridimensionarla ad una sorta di fatalistica rassegnazione.

Sì, non rappresentiamo un fatto storico, ma la storia della contrada emerge comunque dalle chiacchiere, dai pettegolezzi, dai racconti...ed emergono altresì i caratteri, le arguzie e le facezie contadine, la fede e la superstizione, insomma le peculiarità socio-antropologiche del tempo, popolato da persone che via via, col nostro teatro, sono diventati veri e propri personaggi.

Senza contare che è salvaguardata la lingua, l'unica lingua dei nostri padri, e con essa la memoria storica locale.




Da Franco, Lunedì, 06 Luglio 2009 17:29, Commenti(0), Leggi tutto
Teatro 2008

Apprezzamenti positivi e folto pubblico
per la nuova rappresentazione teatrale
"La Festa della Fontana"

(Articolo sul giornale "La Provincia"

(Foto della Serata)

Una piacevole serata di mezza estate e una folta presenza di pubblico hanno fatto da cornice alla quinta edizione della manifestazione teatrale in dialetto locale, organizzata come ormai ogni anno dall’Associazione Culturale “Santa Lucia”.

Il tema sviluppato nella rappresentazione di questa serata, intitolata “La festa della Fontana” e abilmente scritta e diretta da Anna Maria Arciero, ha voluto riassumere ed esplicitare l’idea che la collaborazione tra più persone, finalizzata al raggiungimento di un obiettivo comune quale quello della realizzazione di una fontana in un luogo che fino a quel momento non aveva strutture al servizio degli abitanti, sia sempre necessaria per il miglioramento sociale e culturale e per il superamento di difficoltà altrimenti insormontabili per il singolo cittadino.

Il saluto dell’Amministrazione Comunale di Cervaro è stato portato dal Sindaco Ennio Marrocco, che ha sottolineato l’importanza e lo spessore culturale dell’evento, che contribuisce a valorizzare e consolidare le tradizioni e la cultura del territorio comunale. Erano inoltre presenti alla manifestazione numerose Autorità, nonché i Presidenti di altre Associazioni operanti sul territorio (Foresta Club, Infioratori di Cervaro, Medaglia d’Oro, Piazza Nova), a testimonianza di un nuovo spirito di collaborazione e coordinamento che porterà sicuramente alla realizzazione di sempre maggiori e nuove iniziative sul territorio comunale.

Presto sarà disponibile un dvd della rappresentazione, realizzato a cura di Leonardo D'Aguanno. L'appuntamento è per il prossimo anno, con una nuova edizione della Rassegna di teatro dialettale dell' Associazione Culturale "Santa Lucia" di Cervaro.

Per maggiori informazioni sul dvd e sulle modalità di richiesta: info@santaluciacervaro.it
 




Da Franco, Martedì, 26 Agosto 2008 11:24, Commenti(0), Leggi tutto
Rappresentazione Teatrale 2008

LA FESTA DELLA FONTANA
rappresentazione teatrale in un atto scritta e diretta da Anna Maria Arciero
Mercoledì 20 Agosto 2008 - Santa Lucia (Cervaro)
presso la fontana, in località Arcieri a 300m dalla sede dell'Associazione Culturale "Santa Lucia"
inizio ore 20:30

Il 20 agosto 2008, consueto appuntamento col dialetto nel "Teatro dei luoghi", offerto dall'Associazione Culturale Santa Lucia, che presenta "LA FESTA DELLA FONTANA".

Ancora una volta il teatro inteso come "luogo della memoria", perchè la scena si rappresenta proprio nel luogo in cui nel 1939 accaddero gli avvenimenti narrati: una fontana, la cui realizzazione, costata sudore e sacrifici, portò una ventata di civiltà alla gente della contrada.

Ma anche e soprattutto, teatro come "metafora della vita", la vita di quel periodo, con le sue paure, i suoi contrasti, la sua allegrezza ignara dei venti di guerra che già spiravano in Europa, il suo modo di pensare e di palesare, in un misto di ingenuità e furbizie contadine.

E' insomma l'anima della contrada che emerge dalla memoria storica degli ultimi superstiti per elevare a dignità di cultura sia il dialetto che la microstoria della luogo.




Da Franco, Mercoledì, 09 Luglio 2008 18:49, Commenti(0), Leggi tutto
 


MKPNews ©2004-2005 All rights reserved
 
 
Privacy Policy Cookie Policy
Visitatori dal 6 Settembre 2006

MKPortal M1.1 Rc1 ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.27318 secondi con 27 query